Start from Scratch: un blog 'da zero'

Begin from the beginning, embark on something without any preparation or advantage.

Io sono ossessionata dai nomi, da quel che ricordo ho sempre dato un nome a qualsiasi cosa. Assegnare un nome equivale a dare un'identità precisa e definita, un giusto collocamento nel mondo. È un segno immediato di distinzione. La scelta del nome.

Attenzione però, non è semplice: ci sto un po' a pensare prima di avviare il processo d'identificazione perché sbagliare significa non aver colto in pieno il senso della cosa e di conseguenza non essere in grado di trasmetterlo ad altri.

E allora Start from Scratch, partire da zero. Perché? Perché non so che direzione prenderò, non mi sono mai posta obiettivi a lungo termine. Ma so esattamente da dove voglio cominciare, "without any preparation or advantage". Da zero, esattamente.


[Aggiornamento 7-ago-14: nasce Scratchbook]



Commenti

  1. Una partenza stratosferica,
    continua così.

    RispondiElimina
  2. Brava. Condivido ogni parola, e applausi a scena aperta per la scelta dell'inglese. :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! :)
      Quando creai inizialmente il blog non avevo pensato di volgerlo alla letteratura (e leggendo i primi post questa cosa si nota, in effetti), quindi anche il nome non ha alcun riferimento ai libri.
      Poi, durante questi mesi, ho pensato più volte di cambiarlo, giusto per renderlo più attinente ma poi ci ho rinunciato.
      Ci sono affezionata in realtà.
      Mi piace l'idea di "scratchare", di graffiare, anche in tema letterario, con qualche opinione, magari contro corrente, magari in opposizione alle maggioranze...

      Elimina
    2. Giusto, giusto, giustissimo.
      Tieni questo nome; non solo è originale, ma se esprime bene una parte di quello che vuoi fare esprimendoti, diventa perfetto.

      E per quanto riguarda l'opposizione eventuale alle maggioranze, io approvo incondizionatamente e ciecamente. :-D

      Elimina

Posta un commento